Ravanusa: salgono a 7 le vittime dell’esplosione

ravanusa

Ad ora, la tragedia di Ravanusa ha provocato due dispersi, sette morti e un centinaio di sfollati

Ravanusa, piccola cittadina siciliana della Provincia di Agrigento, si trova davanti ad una immane tragedia. A causa di un’esplosione, avvenuta lo scorso sabato sera, 4 palazzi sono crollati e 3 palazzine sono rimaste sventrate. Lo scoppio è stato provocato da un’ingente perdita di gas nelle condutture di metano. La Procura di Agrigento ha aperto un’indagine per omicidio colposo e disastro colposo. 

Le sette vittime della tragedia di Ravanusa

Due persone sono ancora disperse, un centinaio di persone risultano sfollate. Sette sono le vittime: Pietro Carminia, Enza Zagarrio, Gioachina Calogera Minacori, Selene Pascarello, un’infermiera incinta al nono mese, Giuseppe Carmina e Angelo Carmina. Il settimo corpo ritrovato, anche se non è ancora stato ufficialmente identificato, dovrebbe essere quello di Carmela Scibetta, moglie del professor Pietro Carminia. 

I soccorritori sono riusciti ad estrarre dalle macerie due donne ancora vive.