Regni del Commonwealth: quale legame con Carlo III?

Carlo III e i Regni del Commonwealth

Nel Commonwealth delle Nazioni 15 stati su 54 riconoscono Carlo III quale loro legittimo sovrano. Un legame profondo quello tra il monarca britannico e Reami quali Canada e Australia

Il Capo di Stato, in 15 dei 54 Stati del Commonwealth delle Nazioni, corrisponde all’individuo che detiene in quel momento la carica di monarca del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Da ieri pomeriggio, 8 settembre, il nuovo Sovrano è Carlo III, figlio primogenito della defunta Elisabetta II. Dunque, quindici stati condividono il medesimo regnante, ma con quali legami?

elisabetta II
elisabetta II

Il rapporto tra Carlo III e i diversi Reami

Il nuovo monarca regna su ciascuno dei 15 Reami con un titolo a parte, in sostanza Carlo III è anche Re del Canada, Re della Nuova Zelanda, e così via. 

Il sovrano risiede principalmente a Londra e nel Regno Unito, ma spesso realizza viaggi nei diversi Reami dei quali è Capo di Stato. In sua assenza, tali funzioni sono demandate ad un Governatore Generale, nominato dal Sovrano, su indicazione di ciascun governo. 

Nelle 2 federazioni di Canada e Australia, in ciascuno delle province risiede un rappresentante reale denominati tenenti governatori in Canada e governatori in Australia.  

I 15 Regni del Commonwealth

Oltre alla Gran Bretagna, Carlo III è ormai Re in paesi che si trovano ai ‘quattro angoli’ della Terra. In America, i Regni sono diverse isole dei Caraibi, un tempo colonie di Londra e la Federazione Canadese: 

  • Antigua e Barbuda; 
  • Bahamas; 
  • Belize; 
  • Canada; 
  • Giamaica; 
  • Grenada; 
  • Saint Kitts e Nevis; 
  • Saint Vincent e Grenadine; 
  • Saint Lucia. 

In Oceania, si presenta una situazione analoga: 

  • Australia; 
  • Isole Salomone; 
  • Nuova Zelanda; 
  • Papua Nuova Guinea; 
  • Tuvalu. 

Per tutti i Regni del Commonwealth, Carlo dovrà rappresentare una speranza e una promessa verso un Futuro dalle molte incognite.  

Ambasciator