Napoli, Jorit realizza murales raffigurante Dostoevskij come simbolo di pace

Dostoevskij

Lo street artist napoletano Jorit, ha realizzato un murales raffigurante il celebre scrittore russo Dostoevskij per il quale si è complimentato anche Vladimir Putin

Fyodor Mikhailovich Dostoevskij (1821 – 1881) è considerato tra i più grandi pensatori e romanzieri russi di sempre. A lui, l’artista napoletano di street art Ciro Cerullo, in arte Jorit, ha dedicato un murales, simbolo di pace in un momento di forti tensioni che hanno colpito anche la cultura russa. Infatti, a causa della guerra russo-ucraina, diverse iniziative sull’arte, la storia e la lingua russa sono state o rinviate o annullate del tutto. Ad esempio, un ciclo di quattro lezioni su Dostoevskij è stata inizialmente rinviata dell’Università Bicocca di Milano

Il presidente russo Vladimir Putin, durante un recente incontro televisivo con esponenti della cultura premiati per il loro lavoro, ha citato l’azione in controtendenza di Jorit: 

La verità si farà strada indipendentemente dell’oppressione in Occidente. Così come ha fatto uno street artist che a Napoli ha dipinto sul muro di una scuola il ritratto dello scrittore russo Fyodor Mikhailovich Dostoevskij, oggi accusato e discriminato in Occidente. Questo dà speranza che attraverso la reciproca simpatia delle persone, attraverso una cultura che connette e unisce, la verità si farà strada”. 

Il progetto Right between the eyes e il murales di Dostoevskij

Jorit ha realizzato la sua opera su Dostoevskij grazie alla omonima Fondazione e al progetto Right between the eyes, che sta portando avanti con i fondi messi a disposizione del  POR FESR (Programma Operativo Regionale – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) della Regione Campania. Un progetto per portare la street art sui muri degli edifici scolastici, un modo per utilizzare l’Arte come strumento di acculturazione e sensibilizzazione collettiva. 

Cerullo ha realizzato il ritratto di Dostoevskij sulla facciata dell’Istituto Tecnico Industriale Augusto Righi. A partecipare all’iniziativa è stato anche l’artista olandese Does. Jorit ha rilasciato una dichiarazione in merito al giornale Il Mattino:

La Storia non va censurata. Stanno cercando di cancellare un paese millenario”.