Salone del libro di Torino 2022: il programma completo

salone del libro di Torino

Salone del libro di Torino 2022: tutto quello che c’è da sapere per non perdersi firme internazionali e presentazioni “di punta” del programma di quest’anno

Domani, 19 maggio si aprirà l’evento più atteso dai lettori italiani: il Salone del libro di Torino. Per chi è riuscito ad accaparrarsi vitto/alloggio, viaggiare “comodi”, ma soprattutto con “prezzi” abbordabili, questa sarà senz’altro un’esperienza entusiasmante ed unica.

Quest’anno infatti saranno tantissime le firme internazionali che parteciperanno al Salone e moltissimi i workshop e laboratori “creativi” per piccoli e grandi lettori. Il Salone del libro di Torino presenta sempre un ricchissimo programma che spesso però è difficile da “seguire”.

Difficile è anche spostarsi tra i vari Stand nella vasta area di Lingotto Fiere di Torino che ospita da anni il Salone. Queste complicazioni logistiche fanno parte “del gioco”, dell’esperienza totalizzante delle fiere letterarie ed appunto, in particolare, del Salone del libro di Torino ma rappresentano anche un “tallone d’Achille” per moltissimi lettori “spaesati” di fronte ad un così vasto programma di attività.

Facendo un passo indietro, il Salone del Libro di Torino si aprirà il 19 maggio ed andrà a chiudersi il 23 maggio 2022. Cinque giorni che celebreranno l’oggetto libro e che ogni anno raccoglie migliaia di lettori da ogni parte d’Italia.

Alcune tra le domande più gettonate sono: quanto costa il biglietto? Come raggiungere Lingotto Fiere a Milano e quali, tra incontri ed attività, sono quelli da non lasciarsi scappare.

Dunque con ordine, il costo del biglietto varia a seconda della fascia d’età e di convenzioni (come ad esempio quella con Trenitalia ecc.); in generale il biglietto intero ha un costo di 12€ ed è possibile, anzi fortemente consigliato, acquistarlo sul sito del Salone.

Per quanto riguarda il raggiungere Lingotto Fiere, anche in questo caso sul sito, curatissimo, del Salone del libro di Torino, sarà possibile non solo capire come raggiungere il luogo ma anche poter eventualmente prenotare treno e alloggio compatibile alla zona ed ai giorni di preferenza.

Ovviamente per quanto concerne gli incontri letterari le date preferibili saranno sicuramente sabato 21 e domenica 22 maggio 2022 ma sono anche le date fortemente sconsigliate se si è inclini a partecipare per conoscere le varie case editrici e acquistare presso i loro stand.

Moltissimi sono come ogni anno anche coloro i quali colgono occasione per poter conoscere il booktuber che seguono sui social (e non solo). Migliaia sono infatti i ragazzi che al Salone del Libro di Torino arrivano per poter scambiare “quattro chiacchiere” con il proprio booktuber preferito oppure entrare in contatto diretto con il mondo di bookinstagrammer che popolano il “dietro le quinte” del SalTo.

Tornando al programma di quest’anno, prima di addentrarsi negli incontri da segnarsi, un piccolo excursus sul tema scelto per quest’anno e curiosità in merito.

Cuori Selvaggi è il tema scelto per il SalTo 2022. Direttore editoriale anche per quest’anno è lo scrittore italiano Nicola Lagioia, ai più noto per la pubblicazione di “La città dei vivi”, che espone così quello che sarà il Salone del libro di Torino di quest’anno.

Dopo due anni di pandemia e una guerra in Europa, la domanda
che si poneva Lev Tolstoj oltre un secolo fa riecheggia in modo imprevedibile
nei nostri cuori. Mentre molte certezze vengono scosse e la vita ci mette di
fronte a dilemmi che credevamo non dovessero toccarci, che cosa dovremmo
pensare, qual è il nostro ruolo come singoli e come comunità, come
dovremmo agire, in cosa consiste il nostro compito? Ci sono molte risposte
che potrebbero venirci in aiuto, ma su almeno una sentiamo di poter contare:
fare libri, e leggerli. I libri, in questo tempo complicato, rappresentano per
tante e tanti un approdo felice. Sono un antidoto contro il rumore di fondo,
un’occasione di complessità e di coinvolgimento emotivo, un rifugio, una
consolazione, una chiave per capire il mondo e aprire le menti, rappresentano
tra le più care e affidabili delle compagnie.
Leggere è un’avventura solitaria (eppure con un libro tra le mani nessuno è mai
davvero solo), e al tempo stesso chiama a sé il momento della condivisione.
Il Salone Internazionale del Libro di Torino è, da questo punto di vista, un
rituale luminoso a cui partecipano ogni anno tantissime persone di ogni età,
ceto, opinione, provenienza. Siamo una grande comunità: vale a dire ciò che
più è mancato nel lungo periodo che ci ha tenuto così lontani gli uni dagli
altri. Cuori selvaggi è il tema della XXXIV edizione. Ci vogliono pensieri audaci
per riportarci sulla rotta di un futuro desiderabile, sono necessari coraggio,
intelligenza, generosità, calore umano per gettare nel modo giusto il cuore
oltre l’ostacolo. Lo si può fare solo insieme”.

Nicola Lagioia

IL PROGRAMMA: gli incontri da non lasciarsi scappare!

Come sopradetto, i giorni più intensi dal punto di vista calendaristico in merito agli incontri internazionali e non con le personalità letterarie presenti saranno quelli di sabato 21 e domenica 22 maggio 2022.

Sabato 21 maggio

Presso la Sala Granata (PAD 3) imperdibile è l’incontro con WALTER SITI “Ancora e sempre Pier Paolo Pasolini” in collaborazione con Rizzoli e Garzanti.
“Nel centenario della nascita di PPP, il curatore delle sue opere complete
nei Meridiani ripercorre la parabola intellettuale del grande scrittore,
poeta e regista friulano trapiantato a Roma, l’intellettuale che più di ogni
altro seppe decifrare i mutamenti in atto del nostro Paese”

Si “corre poi” al Padiglione 1, precisamente presso la SALA ROSSA, per riscoprire, insieme a DACIA MARAINI, “La storia di Elsa Morante” in collaborazione con Fondazione Circolo dei lettori.
Dacia Maraini racconta Elsa Morante: due protagoniste della letteratura
italiana contemporanea che dialogano fra loro attraverso una rievocazione
personale che è al tempo stesso l’affresco di una grande stagione culturale”

Evento imperdibile della mattina è sicuramente l’appuntamento alle 12:00 presso l’Auditorium del Centro Congressi con ALBERTO ANGELA che, con Marco Frittella e Maurizio Molinari, dialogherà sulla collana “Genio. La grande storia delle scoperte che hanno cambiato la nostra vita.” Evento in collaborazione con Rai Libri e La Repubblica.
“Le intuizioni, le invenzioni, le ricerche di uomini e donne capaci di scoperte
rivoluzionarie che hanno cambiato il mondo e migliorato la vita di tutti”

L’apice della prima parte della giornata sarà poi contraddistinto: dall’incontro, nella SALA MAGENTA (area esterna padiglione 3), dell’autore -candidato nella dozzina Premio Strega 2022- FABIO BACÀ che con Elena Varvello ci condurrà nel mondo di “Nova”, il suo nuovo lavoro edito Adelphi.
“Del cervello umano, Davide sa quanto ha imparato all’università, e usa
nel suo mestiere di neurochirurgo. Ma a contare, e spesso a esplodere
ferocemente, è quanto del cervello non si sa. O si preferisce non sapere”
; e dalla presentazione del nuovo romanzo di JOËL DICKER presso la SALA AZZURRA (padiglione 3) “Il caso Alaska Sanders”. Uno degli scrittori più amati del panorama giallo/thriller sarà infatti in dialogo con Simonetta Sciandivasci circa il “ritorno” di uno dei personaggi più amati di Dicker : Marcus.
“New Hampshire, 1999. Il corpo della giovane Alaska Sanders viene
ritrovato in riva a un lago. Il colpevole confessa e si uccide subito dopo,
l’inchiesta viene rapidamente chiusa. Ma il caso si ripresenta undici anni dopo con una inquietante lettera anonima”

Il pomeriggio del “sabato selvaggio” del Salone del Libro di Torino sarà poi contraddistinto da incontri davvero imperdibili.

Presso la SALA AZZURRA infatti vi sarà l’incontro tra Amélie Nothomb e Daria Galateria moderato da Stefano Petrocchi.

Candidata al Premio Strega Europeo 2022, davvero preziosa è l’intera produzione letteraria della Nothomb, edita Voland. A dialogare con lei un’altra imperdibile scrittrice, accademica e traduttrice italiana, Daria Galateria.

Presso il Centro Congressi, Auditorium, ci sarà poi l’evento con ZEROCALCARE che richiederà una prenotazione obbligatoria da bloccare sul sito del SalTo mentre nell’area esterna al Padiglione 3 ci saranno i Fratelli D’Innocenzo che incanteranno migliaia di patiti di libri e cinema, raccontando quello che in soli tre film è di fatto la creazione di un nuovo linguaggio per raccontare l’Italia contemporanea.

Da non sottovalutare poi è l’incontro con il critico d’arte contemporanea Vincenzo Trione che, presso SALA AMBRA, padiglione 1, racconterà ai fruitori il suo nuovo lavoro “Artivismo. Arte, politica, impegno” edito Einaudi.
“L’arte politica è la nuova tendenza che si sta affermando nei disomogenei
scenari artistici del nostro tempo. Le opere che testimoniano le urgenze

della cronaca, le installazioni attente alle questioni ambientali, gli street
artists e la riestetizzazione urbana: sono vie differenti per esprimere le
ragioni dell’impegno civile”

Concluderà la giornata l’incontro tra Elio Germano e Folco Terzani presso la SALA ROSSA, padiglione 1.

Domenica 22 maggio 2022

Autore magistrale è MIRCEA CĂRTĂRESCU che con Bruno Mazzoni e Vanni Santoni “si sfideranno a colpi di frasi ben assestate” per raccontare l’incredibile lavoro del cileno “Solenoide” edito in Italia da Il Saggiatore.
In collaborazione con Accademia di Romania in Roma e Istituto Romeno
di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia infatti ci si immergerà in un “tomone” allucinante.
“Il capolavoro di Mircea Cărtărescu, Solenoide è l’opera monumentale che
ingloba tutte le precedenti del grande scrittore romeno, restituendoci in
tutta evidenza la «cospirazione della normalità», la gabbia che il nostro
cervello ha costruito per noi.”

Nella SALA 500 del Centro Congressi, per gli amanti della Storia, vi sarà poi uno dei divulgatori più amati dai giovani: ALESSANDRO BARBERO che, con Giuseppe Laterza e Lura Pepe dialogherà su “La Storia in pubblico”
“Oltre alle scuole, alle biblioteche, alle librerie, negli ultimi anni la storia è
arrivata al grande pubblico in forme nuove, sui giornali, in televisione, su
internet… con quali conseguenze?”

Infine, presso SALA ORO vi sarà poi MASSIMO RECALCATI con
“Lezione da La legge della parola. Radici bibliche della psicoanalisi” edito Einaudi.
“Continua il viaggio di Massimo Recalcati da lettore della Bibbia, in un
dialogo continuo con la psicoanalisi.”

Questi sono solo alcuni degli incontri magici tra e per i libri che sarà possibile fare quest’anno al Salone del Libro di Torino 2022. Tanti sono poi gli eventi del 19 e del 23 da tenere sott’occhio.

Non resta dunque che augurare buon SalTo nella letteratura!

Scarica il programma