Sant’Antimo vince ancora. Salerno fa suo il derby

4ª vittoria del girone di ritorno per Sant’Antimo. Pozzuoli cade con Cassino 

Si è concluso anche il 13º turno del girone D1 di Serie B  con due vittorie e una sconfitta per le campane. Si giocava il derby Avellino-Salerno dominato nettamente dagli uomini di coach Parrillo (53-77) con tre uomini in doppia cifra (Tortù 17, Maggio 12, Cardillo 11).

Alla Scandone, che in settimana ha battuto in volata la Luiss Roma, non sono bastati i 21 di Dimitri Sousa. Nell’anticipo del sabato pesante sconfitta della Virtus Pozzuoli. Al PalaErrico, i ragazzi di coach Gentile si sono arresi alla Virtus Cassino 54-85, nonostante i 15 di Balic. 

La PSA ha conquistato i due punti al termine di una gara che ha dato non pochi grattacapi

Avversario di turno il Meta Formia che si è arreso al PalaPuca 77-69. Primo quarto di sostanziale equilibrio con la PSA che fatica a trovare le misure in difesa (7-7 al 4’). I padroni di casa allungano al 9’ (17-12), ma i viaggianti, con Cimminella e la tripla di Tamburrini, impattano al 10’.

Quando si riprende Sant’Antimo va avanti 24-20 con Carnovali e Milosevic ma Formia è precisa dalla lunetta (il computo dei liberi all’intervallo sarà 14-0 per gli ospiti) e con Jovovic mette la testa avanti sul 29-32 al 18’. All’intervallo ospiti avanti 37-39 con i canestri di Cimminella

Riprende il match e Vangelov (top scorer con 24 punti) commette il suo 3º fallo e Formia al 27’ è ancora avanti quando Tamburrini infila dall’angolo la bomba del 47-53. La PSA è in difficoltà e si affida al trio Sergio, Dri e Milosevic che fa 6-0. Al 30’ è 53-53.

Il 32 santantimese dà il vantaggio ai suoi ma al 34’ è 58-58.  Ci pensa Vangelov a spezzare l’equilibrio con 5 punti che valgono il 64-60 del 36’. Non mollano gli ospiti che impattano nuovamente con Tamburrini e Jovovic. Il centrone bulgaro dei campani commette anche il 4’ fallo.

Sale in cattedra Sergio, con un canestro e un assist tiene a galla la PSA e poi a 1’33, si conquista e realizza i liberi del 70-67. Jovovic sbaglia la risposta dalla lunga ed è ancora il nativo di Maddaloni , a centrare la tripla del +6 sul ribaltamento di fronte. C’è ancora un minuto da giocare dopo il time out di Di Rocco, ma Sergio non ha ancora finito: ruba palla a Tamburrini e lancia il contropiede vincente di Dri che chiude i giochi. Finisce 77-69.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.