Serie B, il punto sulla 6ª giornata della seconda fase


Serie B 6ª giornata. Con il rinvio della gara Ruvo di PugliaScandone Avellino (per Covid tra le fila pugliesi), sono solo tre campane a scendere in campo per il sesto turno della seconda fase.

L’unica a fare bottino pieno è la Virtus Arechi Salerno, corsara a Catanzaro (83-92). Dopo un primo quarto equilibrato (16-14 al 10’), la formazione di coach Parrillo ha messo il turbo toccando il +9 al 20’ (36-45) e +17 al 25’. La squadra di casa è stata brava a non mollare la presa ed a tornare fino al -4 (63-67), ma non è bastato per completare la rimonta. Decisivi Mennella da una parte (18) e Moretti dall’altra.

Cade ancora di misura la PSA Sant’Antimo sul campo di Nardó (66-65), dopo essere stata avanti per gran parte del primo tempo (30-38 al 20’) ed aver resistito alla prova di forza dei padroni di casa che nel quarto finale hanno trovato il +9 con Coviello protagonista (15 punti). Il cuore dei santantimesi, privi di Biagio Sergio causa Covid, ha fatto sì che la partita si riaprisse con triple e una difesa stoica, ma non basta: perché il sogno dei campani di violare un parquet ostico si infrange a 3” dalla fine, quando il tiro della vittoria di Carnovali si spegne sul ferro.

Serie B 6ª giornata. Sfiora il successo anche la Virtus Pozzuoli sul parquet della Viola Reggio Calabria (75-67).
La squadra di coach Gentile è brava a tornare a contatto dal -13 del primo tempo con Savoldelli (22). Nel finale qualche episodio sfortunato ha decretato l’epilogo.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.