Social Media Day: ecco qual è stata la prima piattaforma di social media

social media day

Oggi è il Social media Day, è stato lanciato per la prima volta il 30 giugno 2010 dal sito specializzato americano Mashable visto l’impatto di queste piattaforme sulla società e anche sul mondo del lavoro

Si celebra oggi il Social Media Day, lanciato per la prima volta nel giugno del 2010 dal sito specializzato americano Mashable, visto l’impatto di queste piattaforme sulla società e anche sul mondo del lavoro.

Secondo una statistica di SmartinsIghts elaborata in occasione del Social Media Day, oltre la metà della popolazione globale usa i social media (il 58,4%, pari a 4.62 miliardi di persone), l’utilizzo medio giornaliero è di 2 ore e 27 minuti. Queste piattaforme sono però diventate un grimaldello per i cybercriminali per risalire alle abitudini degli utenti e alle password usate. Per questo gli esperti della società di sicurezza Yoroi consigliano di limitare la condivisione di informazioni personali, usare email, login e password diverse per i differenti servizi che usiamo, costruire password lunghe, robuste e complesse senza riferimento a hobby, passioni e residenza.

La prima piattaforma di social media è stata Friendster nel 2002, poi è arrivato Linkedin nel 2003 e Facebook nel 2004 che ha sbaragliato.

L’aggiunta più recente all’elenco dei pesi massimi dei social media è TikTok. L’app è stata lanciata nel 2016 ed è diventata popolare soprattutto tra i giovani grazie alle sue funzionalità di musica e video.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator