Napoli Fiorentina finisce 2 a 5. Amaro l’esordio casalingo del Napoli

Si chiude la seconda giornata del campionato di calcio femminile di serie A con il posticipo Napoli Fiorentina

Napoli Fiorentina posticipo. Esordio casalingo allo stadio “Caduti di Brema” di Barra, che vede il Napoli neopromosso affrontare la Fiorentina, formazione accreditata per le primissime posizioni della classifica, reduce dal 4-0 rifilato all’Inter al Franchi.      
Dirige la gara l’arbitro Petrella di Viterbo.

Non brillante l’avvio della Fiorentina, il Napoli sembra propositivo e molto aggressivo e al 19’  va in vantaggio con Emma Errico, direttamente su calcio di punizione. Gioca bene il Napoli, ma la Fiorentina pareggia al 32 con un colpo di testa della Sabatino, sulla punizione battuta dalla Mascarello, che anticipa e batte Mainguy.

Al 42’ pasticcia la difesa del Napoli, la Groff con un retropassaggio al portiere, che però è fuori dai pali di un paio di metri: la palla rotola beffarda in rete e la Fiorentina beneficia del clamoroso regalo.      
Nel finale del primo tempo la Fiorentina sfiora al tris: Zanoli schiaccia su corner, arriva Vigilucci che anticipa il portiere, ma trova un provvidenziale salvataggio sulla linea della difesa napoletana.

Squadre a riposo con la Fiorentina in vantaggio.
L’assenza di Middag a centrocampo sta incidendo sulla fluidità del gioco espresso dalle ragazze di Cincotta. Il Napoli è ben messo in campo e ha creato problemi soprattutto grazie alla velocità di Martinez.

Inizia il secondo tempo con l’ingresso della Dalton che sostituisce la Groff nel Napoli

Ma al 50’ la Fiorentina arrotonda il vantaggio con un gol d’astuzia della Mascarello, che viene liberata davanti alla porta con una punizione battuta rapidamente dopo un fallo su Sabatino. Ecco tutta la malizia della Fiorentina, che fa valere la maggiore esperienza e porta a casa l’1-3. 

Al 55’ Oliviero stende in area Neto sugli sviluppi di un corner, l’arbitro Petrella non ha dubbi e indica il dischetto. La Sabatino batte a incrociare col destro, Mainguy intuisce ma non riesce a parare: 4-1.

La Fiorentina dilaga al 59’. La Sabatino segna la sua personale tripletta, la Thogersen arriva sul fondo e crossa, la numero 9 colpisce male al volo, ma la distanza è troppo ravvicinata per non segnare.

Al 67’ Errico colpisce la traversa e la Chatzinikolaou in tuffo di testa accorcia il risultato e rende meno amaro il passivo.

Finisce con un sonoro 2 a 5 lo scontro tra Napoli e Fiorentina allo stadio “Caduti di Brema” di Barra. Buona la prestazione delle campane ma il divario tecnico tra le due formazioni rispecchia del tutto il risultato.     
La Fiorentina raggiunge il classifica il Milan e la Juventus al primo posto a punteggio pieno , il Napoli resta in ultima posizione a zero punti, insieme all’Inter e all’Hellas Verona.