Supercoppa del Centenario Serie B, Sant’Antimo batte Salerno

Nel quarto finale della Supercoppa a Sant’Antimo, la rimonta del cuore santantimese

Supercoppa a Sant’Antimo: nella serata di ieri, si è disputato il recupero valido per la seconda giornata del girone Q della Supercoppa del Centenario di Serie B. La formazione locale, riesce a rientrare in partita negli ultimi 10’ ed a portare a casa la prima vittoria stagionale contro una Virtus Salerno decimata dalle numerose assenze. L’altro match in programma originariamente per ieri alle 19:30, al PalaErrico tra Virtus Pozzuoli e Scandone Avellino, è stato rinviato per emergenza Covid19 in casa biancoverde e sarà recupero il 4 novembre alle 18.30

Salerno comanda nonostante le assenze, nella Supercoppa a Sant’Antimo

Prima vittoria stagionale (sul campo) per la Partenope Sant’Antimo nella seconda giornata della Supercoppa del Centenario. Al PalaPuca arrivava una Virtus Arechi Salerno priva di Maggio, Cardillo, Gallo e Valentini, ma comunque riesce a dettare i ritmi per 30’. Dopo un inizio equilibrato, gli ospiti volano sul +9 al 10’ (19-28). Si riparte e i locali piazzano un break di 9-1. Al 16 Sergio e Dri firmano la parità, ma arriva la reazione degli ospiti che al 19’ sono avanti 34-42. All’intervallo il tabellone recita 38-42 con il 4-0 firmato da Sergio e Dri.

Nel quarto finale la rimonta del cuore santantimese

Nella ripresa Salerno si affida a De Fabritiis che firma un break di 7-0 al 26’ (47-54). Sant’Antimo sembra essere sulle gambe al 30’ (51-60).
La formazione di coach Patrizio conta su Carnovali e Vangelov per riaprire i giochi (56-60) e poi sorpassa con la tripla di Jakov Milosevic (miglior realizzatore con 15 punti) per il 63-62 al 34’. Dopo il timeout di Parrillo, è ancora il montenegrino a bucare la retina, chiudendo un parziale di 14-2 a favore dei suoi. La Virtus si affida ancora al veterano De Fabritiis (22 punti) per rientrare (65-63 al 37’). La Psa confida invece in Milojevic e Milosevic per tornare a +5 (70-65). Sembra non essere ancora finita, perché nell’ultimo minuto Mennella piazza la tripla del 70-68, ma Carnovali che risponde con la stessa moneta, chiude i giochi sul 73-68.

Le parole di Jakov Milosevic dopo la vittoria 

“Dopo la brutta partita di domenica avevamo bisogno di reagire – dice nel dopogara Jakov Milosevic, top scorer della Geko con 15 punti – e ci siamo riusciti oggi quando la partita sembrava ormai persa”.
E prosegue: “un segnale importante per tutti, che ci aiuterà nel prosieguo della preparazione pre-campionato. La mia partita? A Pozzuoli non ero praticamente riuscito a giocare, oggi sono riuscito a stare in campo e a dare il mio contributo e ne sono felice. Questa è comunque una squadra che ha tanti potenziali protagonisti, tutti importantissimi”.

Scandone Avellino-Psa Sant’Antimo omologata con il 0-20

Fine della telenovela tra Scandone Avellino e Psa Sant’Antimo, che ha finalmente un vincitore: è la formazione di coach Enzo Patrizio, che dopo essersi presentata ben due volte al PalaDelMauro senza giocare (la seconda volta la Lega Nazionale Pallacanestro non aveva autorizzato il rinvio dopo che la formazione Irpina era stata a contatto con un positivo ) ha avuto il proprio verdetto. Il Commissario Unico, Federico Morelli ha considerato rinunciataria la compagine del coach, Gianluca De Gennaro, assegnando il 0-20 alla formazione santantimese. Inoltre, è stata comminata un’ammenda di mille euro agli irpini, come indicato nel documento “contributi a carico delle società non professionistiche 2020/21” a pagina 44 (tabella 7.2 rinuncia a gara). 

I prossimi impegni:

Dovrebbe andare in scena Sabato 31 ottobre al PalaDelMauro alle 18, la sfida valida per la 3ª giornata tra Scandone Avellino e Virtus Salerno.

Photo Credit: Teambomber-Partenope Sant’Antimo Psa