La memoria di Mahatma Gandhi nella giornata internazionale della nonviolenza

nonviolenza-Gandhi

Il 2 ottobre 1869 nasceva Mahatma Gandhi. Il ricordo della sua figura e del suo operato nella Giornata internazionale della nonviolenza Oggi, nella Giornata internazionale della nonviolenza, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite in concomitanza con l’anniversario della nascita di Gandhi, ricordiamo e celebriamo il messaggio di un uomo che, tanto più nell’età presente, dovrebbe…

Medioevo 2021: le donne afghane dicono addio alla libertà

Donne afghane con il burqa

Le donne afghane sono le prime vittime della conquista talebana e le prime a dover rinunciare alla libertà personale. I divieti a cui devono sottostare sono assurdi per le donne d’Occidente, ma se fosse successo a noi? Immagina questo. È una mattina d’estate, proprio come una di queste, sono le 9.30, ti sei appena svegliata…

Masaniello: moriva l’uomo, nasceva il mito

Masaniello

Il 16 luglio 1647 veniva assassinato Masaniello da alcuni dei suoi compagni Sono bastati dieci giorni al “pescivendolo“, dal 7 al 16 luglio 1647, per far vacillare il potere spagnolo a Napoli. Tommaso Aniello d’Amalfi, meglio conosciuto come Masaniello, guidò la rivolta della popolazione partenopea contro l’insostenibile pressione fiscale voluta dal governo vicereale spagnolo. Al celebre…

“Verranno a chiederti di modificare il DDL Zan”

vaticano-ddl-zan

Dopo le già note perplessità della destra italiana sul DDL Zan, arriva il Vaticano Incredibile, ma vero. Per la prima volta nella storia è arrivata una lamentela formale e diplomatica da parte della Santa Sede in merito ad una legge dello Stato Italiano. Il Vaticano ha attivato i propri canali ufficiali per depositare una nota…

Suicidio a Torino: migrante pestato

Suicidio

Il migrante di Ventimiglia si è tolto la vita nella notte tra sabato ventidue e domenica ventitré Pestato a Ventimiglia un giovane migrante originario della Guinea. Era in Italia alla ricerca di una vita migliore. È stato accusato da alcuni italiani di aver rubato un telefonino; i tre l’hanno inseguito fino a far cadere il…

25 aprile 1945: le storie di chi Resiste

25-aprile-1945

Il giorno della parola Libertà: 25 aprile 1945 Quel giorno finalmente la parola libertà poté essere urlata a pieni polmoni, era il 25 aprile 1945. Incollati alle barricate alcuni di noi morivano d’attesaIncollati alle barricate alcuni di noi vivevano d’attesaPoi spuntò l’albaEd era il 25 aprile. Giuseppe Colzani, partigiano. Una libertà che non è stata…

Caso Navalny: cosa sta succedendo al principale oppositore di Putin?

caso-navalny

Manifestazioni contro la detenzione dell’attivista e politico Alexei Navalny dilagano in tutta la Russia Caso Navalny: cosa sta succedendo al principale oppositore di Putin? L’attivista e politico russo Alexei Navalny è attualmente detenuto nella colonia penale della città di Pokrov. Il processo, che lo ha condannato a due anni e mezzo di reclusione, ha fatto…

“Vai in vacanza!”: la cultura aziendale di Netflix

cultura-aziendale-netflix

Netflix: emblema dell’intrattenimento Come trascorrere una serata di totale relax? Ordinando cibo d’asporto o rotolandosi fra le coperte, direbbe qualcuno.  Prendendosi cura di se stessi, direbbe qualcun altro. Guardando una serie tv o un film su Netflix, direbbero (quasi) tutti.La nota società statunitense, opera nel settore dell’intrattenimento dal 1997 fornendo contenuti ad un pubblico sempre…

Lou Von Salomé: l’amore e la libertà

Lou Von Salomé

Nasceva centosessant’anni fa una delle donne più incantevoli del suo tempo, la psicanalista Lou Von Salomé Attraente, forte e indipendente, veniva chiamata la giovane e affascinante russa. Lou Von Salomé calcava il palcoscenico europeo degli ultimi decenni dell’Ottocento e lasciava tutti a bocca aperta. Scrittrice e psicanalista, Lou fu anche molto altro: viaggiatrice, amante, donna…

Un passato inciso sulla pelle: 75190

passato-inciso-sulla-pelle-75190

75190: in bilico tra libertà e privazione  75190: “Arbeit macht frei” (il lavoro rende liberi), é questa la scritta posta all’ingresso del campo di Auschwitz che sintetizza in maniera cinica le menzogne costruite per nascondere l’orrore dei lager. “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” Primo Levi É tra le asserzioni più significative che Primo…