La Pidi simbolo della libertà sessuale

intervista-a-la-pidi

Sono giorni, anzi settimane che si parla di omofobia, del disegno di legge contro l’omotransfobia e la misoginia, di diritti, di manifestazioni e quindi, quale periodo migliore per intervistare La Pidi, simbolo della libertà sessuale per eccellenza? 28,2mila follower, organizzatore di importanti e simpatici eventi al Basic Club a Pozzuoli ma tanto, tanto altro. Cosa…

Caso Navalny: cosa sta succedendo al principale oppositore di Putin?

caso-navalny

Manifestazioni contro la detenzione dell’attivista e politico Alexei Navalny dilagano in tutta la Russia Caso Navalny: cosa sta succedendo al principale oppositore di Putin? L’attivista e politico russo Alexei Navalny è attualmente detenuto nella colonia penale della città di Pokrov. Il processo, che lo ha condannato a due anni e mezzo di reclusione, ha fatto…

15 marzo 2021: dieci anni di guerra in Siria

Un conflitto civile mai terminato Il 15 marzo 2011 aveva inizio la guerra civile in Siria. Una sola data ci riporta indietro nel tempo, in quei luoghi dove, esattamente dieci anni fa, si consumava la violenza omicida e distruttrice di un conflitto mai realmente finito. I segni della devastazione percorrono ancora oggi le strade delle…

Myanmar: continuano le proteste contro il golpe

myanmar

Manifestazioni e attacchi hacker contro il governo militare Il 1° febbraio 2021 l’esercito ha assunto il controllo politico della repubblica di Myanmar (ex Birmania). Il colpo di Stato ha determinato il trasferimento di tutti i poteri al generale Min Aung Hlaing, che ha destituito il governo democratico guidato dal partito della Lega Nazionale per la…

“Sin”: peccato e arte alla mostra della National Gallery

sin-peccato-e-arte-national-gallery

Mostra alla National Gallery di Londra: il valore del peccato nella creazione artistica Sin: peccato e arte alla mostra della National Gallery. Nei mesi di dicembre e gennaio, la National Gallery di Londra aprirà le porte alla prima grande mostra del Regno Unito sul tema del peccato. Dopo alcuni mesi di chiusura, il museo offre…

Papere gonfiabili “protestano” a Bangkok

Papere-gonfiabili-protestano-Bangkok

Le papere gonfiabili “protestano” nelle piazze di Bangkok Papere gonfiabili “protestano” nelle piazze di Bangkok. Una pubblicità? Un flash-mob? Un’installazione artistica? No, una manifestazione per la democrazia.Non si fermano le proteste in Thailandia. E anzi prendono forme sempre nuove. La democrazia accompagnata da papere gonfiabili: sembra una barzelletta, ma non lo è. Le motivazioni delle…

Perù in crisi: proteste e violenze dopo l’impeachment

perù-in-crisi-violenza

Manifestazioni contro il cambio di Presidente: due morti Nel sesto giorno di manifestazioni dopo la destituzione del presidente Vizcarra, sono morti due giovani manifestanti. Si tratta di due universitari di 22 e 25 anni. Ha dichiarato Alberto Huerta, dell’ufficio del Difensore del popolo di Lima:   “L’ospedale ha ricevuto quattro persone: il cadavere di un venticinquenne e tre…

Rivolta a Napoli: centinaia di persone in strada contro il coprifuoco imposto da De Luca e l’ultima minaccia di lockdown

Fumogeni, bombe carta, sbarramento della polizia superato da alcuni protestanti. La baraonda notturna della protesta napoletana prosegue tra confusione e insofferenza Rabbia, preoccupazione e tanta incoscienza: una protesta che in poco tempo si è trasformata in un ginepraio di difficile risoluzione. Centinaia di persone in strada a Napoli contro il coprifuoco imposto da De Luca….

Il premio Sakharov 2020 ai manifestanti bielorussi

premio-Sakharov-2020-ai-manifestanti-bielorussi

Il premio Sakharov 2020 ai manifestanti bielorussi “E’ un onore annunciare che le donne e gli uomini dell’opposizione democratica in Bielorussia sono i vincitori del premio Sakharov 2020. Hanno dalla loro parte qualcosa che la forza bruta non potrà mai sconfiggere: la verità. Non rinunciate alla lotta. Siamo al vostro fianco” David Sassoli Con queste…

Beirut: dimissioni del governo libanese

beirut-dimissione-governo-libano

Il Consiglio dei Ministri al palazzo del Gran Serraglio di Beirut è iniziato questo pomeriggio alle 15. Di poche ore fa la notizia delle dimissioni del premier Hassan Diab Il primo ministro libanese Hassan Diab ha parlato, in diretta TV, alla nazione annunciando le dimissioni del suo esecutivo.Gli attuali ministri rimarranno in carica, per terminare…