The Midnight Sky: il post-apocalypse di George Clooney

Midnight-Sky-il-post-apocalypse-di-George-Clooney

The Midnight Sky: il nuovo dramma fantascientifico e post apocalittico disponibile dal 23 dicembre su Netflix

Non è un segreto che la razza umana sia la causa principale di tante catastrofi naturali. L’uomo ha dominato e sfruttato tutto ciò che la Terra gli ha offerto e lo fa tuttora, senza sosta, ignorando gli evidenti segnali di pericolo. Ma quale sarà il prezzo da pagare?

Un’ipotetica risposta è data dal nuovo film, diretto ed interpretato da George Clooney, The Midnight Sky: dramma fantascientifico  post apocalittico, ambientato parallelamente nello spazio e sul pianeta Terra.
Il film, dalla durata di 1h58min, è tratto dal romanzo di successo di Lily Brooks-Dalton La distanza tra le stelle (titolo originale Good Morning, Midnight) e sarà disponibile dal 23 dicembre su Netflix.

TRAMA: Augustine Lofthouse (George Clooney) è uno scienziato solitario e malato terminale, che scopre l’esistenza di un pianeta abitabile, il K-23, nelle vicinanze di Giove. Con lo scopo di poter trovare delle risposte sulle basi di queste scoperte, cinque astronauti – il comandante Gordon (David Oyelowo) insieme a Sully (Felicity Jones), Maya (Tiffany Boone), Mitchell (Kyle Chandler) e Sanchez (Demián Bichir) – vengono inviati lì per due anni con la navicella Aether. Ma, in loro assenza, la Terra è colpita da una misteriosa catastrofe globale che rende a poco a poco qualsiasi luogo ostico alla presenza dell’uomo. Per questo motivo, mentre cercano di mettersi in salvo lasciando il pianeta, Augustine decide di non abbandonare il proprio centro di monitoraggio e ricerca nell’Artide per avere la possibilità di avvisare l’equipaggio dell’Aether di non fare ritorno.

“Non siamo stati molto bravi a custodirvi la casa mentre eravate via.”The Midnight Sky

L’ultima missione di Augustine

Augustine Lofthouse ha speso tutta la sua vita nella ricerca scientifica, credendo di poter dare un contributo rilevante all’umanità. Rinunciando a qualsiasi forma di amore, isolandosi e ammalandosi. Ad un passo dalla morte si dà come unico ed ultimo obiettivo quello di avvertire l’equipaggio dell’Aether sulle condizioni della terra e metterli in salvo. Mentre cerca di mettersi in contatto con i cinque astronauti, trova una bambina sconosciuta di nome Iris (Caoilinn Springall). Come il suo nome anticipa, la bambina sarà l’unica fonte di speranza e coraggio che gli permetterà di compiere e concludere la sua missione.

“Tu vuoi essere un esploratore, Augustine. Scoprire nuovi mondi, dare alla vita una speranza. Ma mentre fai questo la tua vita scorre e ti scivola via.”The Midnight Sky

Nulla di nuovo per il mondo del cinema

“ Sei ancora in tempo per cambiare idea.” – “In una corsa a chi muore prima.” […] “Vogliamo tutti essere a casa.” – “E dov’è casa?The Midnight Sky

Film fantascientifici che trattano della speranzosa ricerca di nuovi pianeti abitabili, mentre il pianeta terra giunge al declino, ne è pieno il mondo cinematografico – basta citare come esempio Interstellar e Passengers.

THE MIDNIGHT SKY (2020) Caoilinn Springall as Iris and George Clooney as Augustine. Cr. Philippe Antonello/NETFLIX ©2020

La narrazione si destreggia, tra scene nello spazio, scene sulla Terra e flashback, con un ritmo poco equilibrato e lento (in alcune scene non rilevanti la temporalità è dilatata all’estremo). Di cosa succede precisamente sulla Terra, non è data alcuna informazione né si spiega chiaramente dove si siano rifugiati i pochi sopravvissuti. In un’intervista il regista spiegò questa scelta come voluta a lasciare una libera interpretazione di come la Terra possa nei decenni peggiorare.
L’ironia della sorte, ha voluto che le riprese si concludessero poco prima dei primi contagi di covid-19. “L’umanità in questo momento sta vivendo realmente un problema a causa di questa pandemia”, dice Clooney. “Ci manca il contatto con le persone. L’unica cosa che posso dire è che c’è sempre luce alla fine del tunnel e noi la supereremo.”

La condizione in cui personaggi si trovano, fa solo da sfondo al parallelismo tra Augustine e Sully. Nel silenzio assoluto dell’Universo, i due cercano di entrare in comunicazione: lui è per lei salvezza e lei è per lui la possibilità di morire in pace. Ma chi è la misteriosa bambina Iris? Qual è il profondo legame tra Augustine e Sully?

Nonostante il cast ben assortito, l’ottima fotografia e la direzione di Clooney, The Midnight Sky non riesce a dare giustizia al romanzo, che risulta essere molto più completo e coinvolgente. È come se non venissero dati i giusti strumenti al pubblico, al punto da essere troppo impegnato a capire cosa sta succedendo piuttosto che empatizzare con i personaggi e scoprirne l’interiorità.

Quindi, a parte l’evidente attualità, dov’è l’originalità in The Midnight Sky?

THE MIDNIGHT SKY (2020) Felicity Jones as Sully and David Oyelowo as Commander Tom Adewole. Cr. Philippe Antonello/NETFLIX ©2020

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.