The Umbrella Academy 3: ad un passo dall’Oblivion

The Umbrella Academy

THE UMBRELLA ACADEMY 3: l’incasinata e stramba famiglia di supereroi ritorna su Netflix per salvare ancora una volta il mondo da una nuova misteriosa apocalisse. Disponibile dal 22 giugno su Netflix

Da un lato gli irregolari e virtuosi – per quanto possibile – Umbrella, dall’altro gli anarchici e inaspriti Sparrow. Due giovani e disfunzionali famiglie di supereroi che si ritrovano a combattere fianco a fianco, con non pochi problemi e drammi, per salvare il mondo da una misteriosa entità distruttiva che scatenerà il caos nell’universo.

Basata sulla serie di fumetti creata e scritta da Gerard Way (membro cofondatore del gruppo musicale My Chemical Romance), illustrata da Gabriel Bá (fumettista e blogger brasiliano) e pubblicata da Dark Horse Comics, l’amata tragicomica serie Netflix The Umbrella Academy è tornata sugli schermi di casa con una nuova stagione di 10 episodi e con… una nuova apocalisse!

Dove eravamo rimasti? Riassunto Stagione 2

Dopo aver salvato il mondo dalla forza distruttrice di Vanya, gli Hargreeves sono improvvisamente catapultati indietro nel tempo –  precisamente nella Dallas degli anni ’60 –  portando, però, con sé una nuova apocalisse, questa volta causata da un disastro nucleare. Cinque, allora, riunisce la famiglia per trovare insieme una soluzione e salvare di nuovo il mondo. Nel mentre, la malvagia Handler pianifica la sua vendetta con l’aiuto della sua nuova complice, Lila, la sua folle figlia di cui Diego si innamora.

Alla fine, unendo le forze e con l’aiuto del defunto fratello Ben, riescono a sconfiggere la commissione, a fermare una seconda apocalisse e a tornare a casa… o meglio, questo è ciò che credono. Infatti, si renderanno presto conto che, dopo essersi trasportarsi nel 2019, esattamente un giorno dopo l’apocalisse scampata, la realtà che li circonda non è la stessa da cui provengono: Ben è ancora vivo e l’Umbrella Academy non esiste perché al suo posto Sir Reginald Hargreeves ha fondato la Sparrow Academy.

The Umbrella Academy. (L to R) Justin H. Min as Ben Hargreeves, Cazzie David as Jayme, Jake Epstein as Alphonso, Justin Cornwell as Marcus, Britne Oldford as Fei, Genesis Rodriguez as Sloane in episode 301 of The Umbrella Academy. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

«Geniali, eleganti e affettuosi come degli iceberg, gli Sparrow affrontano immediatamente gli Umbrella in un violento scontro che finisce per essere la preoccupazione minore. Tra sfide, perdite, sorprese e un’entità distruttiva non identificata che scatena il caos nell’universo (situazione che potrebbero aver provocato loro stessi), ora dovranno riuscire a convincere la nuova e forse migliore famiglia del padre ad aiutarli a risolvere il problema causato dai nuovi arrivati.

Ce la faranno a tornare alle loro vite pre-apocalittiche? O forse questo mondo rivelerà qualcosa di più di un semplice intoppo nella linea temporale?» – Netflix

Umbrella vs. Sparrow

Rispetto alle precedenti stagioni, questo nuovo capitolo della Umbrella Academy non ha un vero e proprio villain. Che il pubblico sia dalla parte degli Umbrella o da quella degli Sparrow, poco importa! Nel corso della storia sarà sempre più evidente che questa volta non ci sono buoni e cattivi, ma piuttosto dei “super-orfani” che – vittime dell’egoistico desiderio di Sir Reginald Hargreeves – si ritrovano a dover salvare il mondo, facendo continuamente delle scelte difficili che comportano inevitabilmente delle dolorose perdite, mentre cercano di mettere insieme i pezzi di una (disastrata) famiglia che non è mai stata tale.

The Umbrella Academy. (L to R) Emmy Raver-Lampman as Allison Hargreeves, Elliot Page, Tom Hopper as Luther Hargreeves, Aidan Gallagher as Number Five, David Castañeda as Diego Hargreeves, Robert Sheehan as Klaus Hargreeves in episode 301 of The Umbrella Academy. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

Sotto molti punti di vista, questa terza stagione gioca di antitesi con la prima, creando una (quasi) perfetta struttura circolare. Ciò lo si può notare non solo da alcune precise scene – come, ad esempio, la scena del ballo (sulle note di “I Think We’re Alone Now” di Tiffany) del primo episodio della Stagione 1 si ripete, coinvolgendo anche gli Sparrow, nel primo episodio della Stagione 3 (questa volta sulle note di “Footloose” di Kenny Loggins) – ma anche dalla possibilità di riscatto che è data al personaggio di Vanya, ora Viktor, dopo aver causato la prima (quasi) fine del mondo.

Ellen sta ad Elliot come Vanya sta a Viktor

Fin dalla prima stagione il personaggio di Vanya è stato centrale al susseguirsi degli eventi, essendo stata la causa principale sia della prima che della seconda apocalisse. Ed è probabilmente per questo motivo che, quando Elliot Page (prima Ellen) a dicembre 2020 annunciò ai fans di aver iniziato un percorso di transizione, Netflix sottolineò rapidamente che nulla sarebbe cambiato per Vanya Hargreeves. Poco dopo il colosso dello streaming rivalutò la decisione e, ad oggi, il pubblico non può che esserne sollevato!

The Umbrella Academy. (L to R) Elliot Page as Viktor Hargreeves, Tom Hopper as Luther Hargreeves in episode 308 of The Umbrella Academy. Cr. Christos Kalohoridis/Netflix © 2022

Nella terza stagione la transizione di Viktor è raccontata nel modo più naturale e reale possibile, azzerando qualsiasi cliché e forzatura. Anzi, l’evoluzione di Viktor funziona così bene che giunge allo spettatore come un “qualcosa” di non solo prevedibile, ma addirittura inevitabile.  

Ti presento la famiglia

The Umbrella Academy si riconferma una delle migliori serie supereroistiche originali Netflix. La serie di Steve Blackman, infatti, riesce più che bene nell’impresa di intrattenere e far sorridere lo spettatore con la sua irriverenza (e, a tratti, assurdità) e, allo stesso tempo, in un sottofondo metanarrativo, trattare temi come la famiglia, l’amicizia, il rapporto genitori-figli, l’elaborazione del lutto, l’accettazione ed il rispetto reciproco.

Infine, la sgangherata famiglia degli Umbrella – che, superpoteri a parte, non è poi così tanto differente dalle famiglie del resto del mondo – tratta di un altro importante tema, quello del perdono. È proprio perdonando se stessi e le persone che amano che riusciranno ad unire le forze e a scongiurare l’ennesima apocalisse che li porterà nell’Hotel Oblivion.

The Umbrella Academy. (L to R) Emmy Raver-Lampman as Allison Hargreeves, David Casta–eda as Diego Hargreeves, Robert Sheehan as Klaus Hargreeves in The Umbrella Academy. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

The Umbrella Academy 4 si farà?

Quasi sicuramente, sì! Nonostante non ci siano ancora conferme da parte della produzione, due indizi non lasciano dubbi all’eventualità di una quarta stagione. Il primo indizio arriva direttamente dall’ideatore Gerard Way che tempo fa affermò che i primi tre volumi del fumetto – intitolati “Apocalypse Suite”, “Dallas” e “Hotel Oblivion” – saranno seguiti da un quarto volume, attualmente in fase di sviluppo, dal titolo “The Sparrow Academy”. Invece, il secondo indizio, che si ricollega (e dà credito) a quanto scritto poc’anzi, è dato dalla scena post credit dell’ultimo episodio della Stagione 3.

Cosa ci riserverà il futuro della serie?

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator