Guerra Ucraina: più di 800 ucraini arrestati per collaborazionismo con la Russia

800 ucraini

Il Servizio di Sicurezza Ucraino ha preso in custodia più di 800 concittadini che sono stati arrestati con l’accusa di aver collaborato con il nemico invasore

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, il 24 febbraio 2022, centinaia di cittadini avrebbero collaborato in vario modo con le forze russe. Un aiuto e un sostegno che ha prodotto molti danni allo sforzo bellico ucraino e alla sua resistenza.

Proprio per questo motivo. più di 800 ucraini sono stati arrestati in questi mesi di guerra dalle autorità di Kiev, come riporta il giornale britannico “The Guardian”, con l’accusa di collaborazione con il russo invasore

800 ucraini traditori come Giuda

In una nota del Ministero degli Interni ucraino è stata spiegata la situazione attuale di questi presunti traditori della Patria:

In questi mesi, più di 800 sabotatori sono stati arrestati e consegnati allo SBU per ulteriori azioni procedurali. [..] Spesso si vendono per trenta pezzi d’argento: il prezzo del tradimento alla Patria non supera i 300 dollari“.

L’acronimo SBU sta per Služba bezpeky Ukraïny, traducibile in italiano come Servizio di sicurezza dell’Ucraina. A causa della guerra, le attività dello SBU è rivolto principalmente nel controspionaggio.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator