Guerra in Ucraina: a Odessa 2 bambini uccisi da missili russi

Odessa

Missili X-22 russi hanno centrato un edificio residenziale a Odessa, nuova città martire ucraina. 18 le vittime (anche bambini) e 31 i feriti

Purtroppo, si continua a morire in Ucraina a causa di un conflitto insensato scatenato dai russi il 24 febbraio 2022. Un attacco notturno ha portato alla distruzione di un centro ricreativo e un edificio residenziale nell’oblast’ meridionale di Odessa, distretto di Belgorod-Dniester

Fino ad ora le vittime accertate sono 18 (tra cui due bambini) e 31 i feriti, come confermato dal governatore Maksym Marchenko e il portavoce dell’amministrazione militare di Odessa, Sergei Bratchuk.

Missili X-22 a Odessa e la morte di bambini innocenti

Aerei strategici Tupolev Tu-22, dal Mar Nero, hanno lanciato tre missili X-22 che hanno provocato tre morti  e un ferito al centro ricreativo e 14 vittime e 30 i feriti nell’edificio residenziale, dove “nove piani di un edificio sono stati  completamente distrutti”. 

L’Ansa riporta che tra i feriti ci sono anche 4 bambini e una donna incinta. Dalle macerie, fortunatamente, sono state tratte in salvo 8 persone, tra cui 3 minorenni. 

La guerra continua

Il conflitto non si arresta nel resto del paese slavo. L’area portuale di Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina, è stata colpita da proiettili a grappolo (il cui utilizzo è proibito a livello internazionale). Secondo quanto ha riportato il governatore Vitaliy Kim ci sono vittime. L’esercito di Mosca sta cercando, inoltre, di accerchiare le truppe ucraine fuori dal centro di Lysychansk.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator