Zio Peppe, un’artista di strada che vende la felicità

Zio Peppe, un'artista di strada che vende la felicità

In un angolo dei Quartieri Spagnoli zio Peppe, un anziano signore con la barba bianca e le scocche rosse, vende la felicità

Zio Peppe vive in un basso colorito e all’ingresso ha un tavolino con una sedia dove espone le sue creazioni, ricicla materiali e li trasforma in souvenir, piccoli presepi e altro e li vende ai turisti e agli appassionati. Quando passano i bambini di ritorno da scuola esclamano: “Zio Peppe mi vuoi fare una cosa bella?“, e zio Peppe subito li accontenta.

Zio Peppe dispensa gioia

Zio Peppe prende solo i soldi del materiale, il lavoro non viene pagato perché per lui è un piacere realizzare delle piccole opere d’arte che rendono felici grandi e piccini. La sua casa-bottega si trova ai piedi di una lunga scalinata ai quartieri, ben illuminata con luci colorate e piena di cianfrusaglie che rendono il basso ancora più caratteristico.

Se si vuole acquistare qualcosa che contiene un vero e proprio sentimento basta andare da zio Peppe, un gadget da portare nel Paese d’origine, un ricordo di una giornata particolare, un pezzo scaramantico.

Zio Peppe è tutto questo e tanto altro. Ogni persona che si ferma per acquistare un gadget scambia due chiacchiere con questa figura mitologica perché zio Peppe oltre a realizzare questi piccoli manufatti, spiega, durante la realizzazione, il materiale utilizzato e la storia del pezzo che diventerà di li a breve una piccola opera d’arte.

Gadget di ogni tipo

La necessità di quest’uomo che da tempo ha superato la settantina è quella di donare un sorriso a tutti i passanti, soprattutto i suoi clienti che si fermano sotto la tettoia del basso, piena di fiori di stoffa e palline colorate, ad ammirare le mani maestre di zio Peppe.

In questo basso sembra Natale tutto l’anno, proprio per l’atmosfera magica, seppure sono attaccate alle finestre delle frange colorate con diversi limoni in plastica tipici della Costiera Amalfitana. Tutti i materiali sono riciclati e gli vengono donati dalla gente del quartiere ma zio Peppe, con il sole o con la pioggia, è sempre lì pronto a realizzare tutto ciò che gli viene commissionato.

Magneti di ogni tipo, ceramiche, cartapesta colorata, sono questi alcuni dei materiali che assemblati danno lustro alla fantasia di zio Peppe.

In tutto il Mondo

Da un piccolo basso di un quartiere popolare a New York, si, perché i gadget di zio Peppe viaggiano lontano anche fino in Russia, i turisti che passano acquistano il ricordo di Napoli e poi inviano anche una foto a zio Peppe che la custodisce gelosamente.

I bambini, invece, sono attratti dalle luci colorate e da tutti quei materiali particolari che solo chi ha un cuore generoso e paziente come lui può assemblare. La pazienza è la virtù principale di quest’uomo perché non è da poco selezionare il materiale, colorarlo, incollarlo o fissarlo con lo scotch per poi dipingerlo con gli acquerelli, con i colori più disparati, il giallo, il celeste, il rosso ma anche l’azzurro Napoli quello che va per la maggiore e che racchiude il cielo, il mare e la squadra di calcio a cui tutti sono legati.

Non sono tante le botteghe che offrono questo tipo di servizio ma a Napoli il lavoro così come il passatempo si inventa.

Da passione a mestiere

A Napoli siamo capaci di trasformare una passione in un mestiere, di ricavare qualche spicciolo da un piccolo lavoretto ma anche di donare quello che in nessuna città al mondo è possibile fare, a Napoli si donano emozioni e zio Peppe regala tanta ma tanta felicità ed è per questo che alla veneranda età di oltre settant’anni ha ancora la voglia di donare, regalare e vedere sorridere un bambino, quello che piange prima di andare a scuola ma anche quello felice perché sta andando a calcetto.

Insomma, zio Peppe regala la felicità a chi per i Quartieri Spagnoli passa e a voglia di regalarsi una forte ed intensa emozione.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator